Credere in qualcosa

Finalmente posso ufficializzare l'inizio di una nuova esperienza, un'esperienza tutta da scoprire nei suoi infiniti dettagli e possibilità, che apre le porte alla connettività moderna, in questo progetto completamente in mano agli studenti.


Come i più attenti fra voi avranno notato, ho deciso, a seguito della chiusura delle scuole e grazie all'immenso supporto del mio ufficio di direzione, di riattivare la pagina Instagram del giornale, di partecipare ad una immensa collaborazione chiamata EMERGO ed infine, come se già tutto questo non fosse abbastanza impegnativo, di creare da zero un sito per Segnali di Fumo, completamente gestito dagli studenti. Nell'articolo voglio esporvi, brevemente, proprio l'importanza di questo sito, a mio parere il nostro più importante elemento innovativo e punto di forza in questo periodo.


Attraverso l'utilizzo della piattaforma Wix, senza la quale non sarebbe stato possibile realizzare questa piattaforma, e grazie al sostegno economico della rappresentanza d'istituto, entusiasta e disponibile fin da subito, in poco meno di una settimana abbiamo creato una nuova realtà, in cui gli studenti possono finalmente interfacciarsi sia dai loro computer che dai loro dispositivi mobili. Questo sito avrà diverse utilità, ognuna differente a seconda della persona che si interfaccia.


In primis è importante ricordare che la più evidente funzione del sito è quella di mantenere vivo e costante lo scambio di idee ed il confronto fra gli studenti anche da casa, accogliendo la grande sfida che l'emergenza ci ha posto dinanzi. Noi studenti infatti potremo continuare a scrivere con la speranza che gli articoli non rimangano depositati in un gruppo WhatsApp o in una mail non letta, mentre i nostri più fedeli lettori potranno continuare a leggere i prodotti di piccoli redattori in erba in continuità con quanto facevano a scuola ed in più potranno lasciare commenti e riflessioni personali, attraverso gli appositi spazi.


Al tempo stesso, però, non bisogna ignorare l'impatto formativo di questo sito, che, se ben impostato in partenza, può essere l'inizio di un grande progetto educativo. Quando in precedenza ho affermato che il sito era nelle mani degli studenti, l'ho detto nella piena consapevolezza delle mie affermazioni. Sia io che i responsabili Social e Grafica abbiamo il pieno accesso al sito e possiamo modificarlo come riteniamo più opportuno, mantenendo fisso in mente l'obiettivo del nostro progetto. Come già saprete sono da poco iniziati i Concorsi Artistici, nulla ci ha impedito di creare, in piena autonomia, una pagina apposita completamente personalizzabile. Wix infatti è semplice ed intuitivo, può essere un buon modo per imparare a gestire un proprio sito e, qualora vi fosse interesse, potrebbe essere utilizzato anche a scopo educativo e formativo, aprendo la piattaforma anche ad altri studenti.


Inoltre - piccola anticipazione - possiamo utilizzare il sito per far creare contenuti direttamente agli studenti. Sebbene sia ancora in fase di lavorazione, il noto work in progress che noterete fra le pagine del sito, stiamo dando vita ad una ulteriore pagina, che riprenderà le tematiche solitamente poste in quarta di copertina, "The Dark Side of SdF", in cui lasciamo trasparire il nostro lato più ironico e satirico, che, non bisogna dimenticarlo, ci caratterizza anche come adolescenti.


Sono molto soddisfatto di tutto il tempo che sto dedicando, soprattutto in questo periodo, a Segnali di Fumo. Molti miei compagni, sebbene si siano mostrati entusiasti del risultato, mi hanno fatto notare che avrò poco tempo per divertirmi con questo nuovo mezzo, ed effettivamente hanno ragione, la conclusione dei miei studi liceali è prossima. Altri mi hanno espresso le loro perplessità a seguito di questa mia decisione di sottrarre del tempo allo studio, in vista dell'esame.


Se è vero che la fine degli studi liceali delinea il limite superato il quale potremo definirci maturati, la vicinanza di questo traguardo mi ha fatto comprendere quanto sia importante godersi a pieno il nostro tempo, facendo cose divertenti e piacevoli in aggiunta alla formazione scolastica di base.


La mia speranza è che questo progetto continui anche senza di me, che sotto il nome di Segnali di Fumo la comunità si continui ad allargare sempre più e che, in conclusione, quante più persone possibili possano riscontrare in questa nuova esperienza una crescita personale.


Il Direttore di Segnali di Fumo

Stefano Coda, 5A


90 visualizzazioni0 commenti